Il blog di Maria Lucia Ercole - tutor e coach Progetti LIM e Cl@ssi 2.0 Scuola DIGITALE (MIUR - ANSAS INDIRE)

Se desideri aggiungere nei preferiti /condividere il mio blog puoi utilizzare il menu a destra" ADD THIS".

Se invece vuoi seguire il mio blog, hai due possibilità:
1) ti iscrivi al servizio RSS cliccando sul pulsante Iscriviti a: Post (Atom) che trovi in fondo alla pagina. Se vuoi saperne di più sugli RSS, clicca qui.
2) lasci il tuo indirizzo di mail nella casella FOLLOW BY EMAIL. In questo modo ogni qualvolta scriverò nuovi post, automatica mente, una volta al giorno, il sistema invierà una mail con i nuovi contenuti aggiunti.

6 maggio 2010

Come distribuire le lezioni create con la LIM

Uno dei problemi spesso sollevato dai docenti è quello che riguarda la distribuzione dei contenuti / LO / lezioni create con la LIM agli  studenti. Come possiamo cioè far in modo che i nostri allievi abbiano a disposizione le lezioni create a scuola con la LIM?  La soluzione che ho visto maggiormente applicata è quella della cd “Chiavetta USB”: i ragazzi arrivano a scuola e, terminate le lezioni, scaricano dal PC dell’insegnante il materiale didattico. A parte  la macchinosità del processo che richiede la connessione/ disconnessione  di una ventina di pendrive alla volta, il sistema è quanto mai pericoloso per i possibili virus o malaware che possono essere diffusi magari anche inconsapevolmente, tra i vari PC. Metodi sicuramente più funzionali, meno pericolosi e soprattutto più rigorosi (in quanto si tratta sempre di materiali messi a disposizione di minori) possono essere :
  • caricamento sul sito istituzionale della scuola,  in un’area dedicata (es. area docenti), pubblica oppure accessibile soltanto  agli studenti e alle loro famiglie tramite password. Questo metodo a mio avviso può funzionare solo se la scuola ha un sito cd. collaborativo (come per es. siti gestiti con Sharepoint o con programmi Content Management come Joomla !) che permette l’accesso di tutti  docenti, alle funzioni di caricamento. In questo caso i docenti possono, con pochi passaggi, connettersi al sito e mettere a disposizione degli studenti il materiale didattico, sia da scuola che da casa.  Questa soluzione  è molto meno praticabile, invece,  in quelle scuole che presentano una figura di “Webmaster centralizzato”, in genere un collega che si occupa della gestione del sito e del suo aggiornamento: infatti i passaggi, in questo caso, possono essere molteplici e i tempi possono allungarsi all’infinito, con ripercussioni negative sulla didattica  : i docenti salvano il materiale in formato digitale  - lo fanno avere al webmaster – il webmaster lo carica e così via….
  • utilizzano servizi di hard disk virtuali, tramite  browser web. Tra questi uno  dei più  più interessanti, è Windows Live SkyDrive, uno dei programmi che, insieme a diversi altri, come  MSN, Hotmail,  è offerto da Windows Live .  Si tratta di un servizio  che permette di  archiviare, organizzare e scaricare in modo gratuito file,  foto nel  server Windows Live. L’accesso si effettua dal sito http://www.windowslive.it/skydrive.aspx e per accedere al servizio occorre possedere un Windows Live ID, un codice d’accesso
    (Indirizzo di posta elettronica – anche di provider non Microsoft, come gmail - e password ). Il servizio offre una capienza di 25 GB personali, con caricamento di singoli file limitati a 50 MB. Con Skydive  si possono  archiviare tutti i tipi di file (funziona anche con .notebook e .flipchart, file musicali e file video, immagini, etc..) in cartelle  e sottocartelle sempre accessibili online da qualsiasi Pc connesso con la Rete, attraverso un indirizzo web univoco (che può essere salvato  come preferito  o   copiato/incollato in una mail o in un altro documento per accedervi direttamente).                  Il sistema consente di definire  le autorizzazioni d’accesso alle singole cartelle, nel senso di limitare la visualizzazione e il download dei file  :  infatti si possono creare  cartelle personali (solo l’amministratore del disco virtuale puoi visualizzare o modificare i file in questa cartella principale),   cartelle condivise (solo l’amministratore  e le persone da lui selezionate – per es. studenti di una classe-   possono visualizzare le foto e i file presenti in questa cartella ) oppure  cartelle pubbliche (tutti gli utenti di Internet possono visualizzare le foto e i file presenti in questa cartella principale, anche se solo  l’amministratore  può modificarli.). In questo breve video http://www.liveatedu.ch/it/189_Windows_Live_SkyDrive.htm   dal sito della Svizzera Italiana di Microsoft Live@edu - la scuola nel XXI secolo, un mini corso online di otto minuti sull’utilizzo di Skydrive per la didattica