Il blog di Maria Lucia Ercole - tutor e coach Progetti LIM e Cl@ssi 2.0 Scuola DIGITALE (MIUR - ANSAS INDIRE)

Se desideri aggiungere nei preferiti /condividere il mio blog puoi utilizzare il menu a destra" ADD THIS".

Se invece vuoi seguire il mio blog, hai due possibilità:
1) ti iscrivi al servizio RSS cliccando sul pulsante Iscriviti a: Post (Atom) che trovi in fondo alla pagina. Se vuoi saperne di più sugli RSS, clicca qui.
2) lasci il tuo indirizzo di mail nella casella FOLLOW BY EMAIL. In questo modo ogni qualvolta scriverò nuovi post, automatica mente, una volta al giorno, il sistema invierà una mail con i nuovi contenuti aggiunti.

29 settembre 2011

Online il sito 'Risorse per docenti dai progetti nazionali'


Vai al sito In Rete c’è un nuovo, importante strumento per l'aggiornamento in servizio degli insegnanti. È infatti online da poche ore il sito web “Risorse per docenti dai progetti nazionali”, una raccolta di percorsi e materiali disciplinari progettati per supportare concretamente i docenti nella pratica di una didattica innovativa, al passo con le necessità delle classi del nuovo millennio e in linea con gli obiettivi indicati dalle Riforme in corso nel sistema di istruzione.
Lo spazio appena messo online propone, o meglio ri-propone (ma fuori dagli ambienti ad accesso riservato per i quali era stata creata), l’offerta formativa complessiva dei Piani nazionali di formazione per le aree scientifico-matematica e linguistica (Poseidon, Italiano, Lingue, Educazione Scientifica, m@t.abel). Progetti, questi, promossi negli scorsi anni nell’ambito della Programmazione 2007/2013 dei Fondi Strutturali Europei e attivati grazie alla stretta collaborazione fra il MIUR e la nostra Agenzia. 
L’operazione di pubblicazione di questo nuovo ambiente rientra dunque nel più ampio quadro della disseminazione e valorizzazione didattica dei contenuti formativi prodotti all'interno dei percorsi affidati all'ANSAS dall'Autorità di Gestione del PON-FSE per il rafforzamento complessivo del sistema-istruzione, così come previsto dal Programma Operativo Nazionale 2007-2013 “Competenze per lo Sviluppo”.
Oltre ai contenuti dei Piani di formazione già ricordati, il nuovo sito “recupera” e mette a disposizione anche le proposte didattiche sviluppate per il “Piano nazionale Qualità e Merito - PQM”, il quadro di interventi a sostegno della qualità dell’insegnamento che, prendendo le mosse dalle carenze dei risultati di recenti indagini internazionali, punta a diffondere un sistema di misurazione e valutazione degli apprendimenti di base (Italiano e Matematica).
Ma il sito offre anche un’ulteriore risorsa per lo sviluppo professionale dei docenti, con il collegamento diretto alle presentazioni e ai materiali sviluppati dall’INVALSI nell’ambito del “Piano di informazione e formazione sull’indagine OCSE-PISA e altre ricerche nazionali e internazionali”.
La piattaforma appena messa online si rivolge principalmente ai professori di italiano, lingue straniere (anche classiche), matematica, fisica, chimica e scienze, che vengono sfidati a intraprendere un itinerario di evoluzione formativa e di riflessione sulle discipline e sul loro insegnamento. Una riflessione che si rende oggi necessaria - alla luce delle riforme dei cicli e degli ordinamenti e, soprattutto, in risposta all’urgenza di ripensare l’identità comunicativa della scuola - per disegnare nuove modalità di insegnamento capaci di valorizzare le abilità di ogni studente. Partendo dunque dallo studio dei materiali messi a disposizione nel nuovo ambiente, i docenti vengono invitati a mettere in atto unarinnovata metodologia di approccio alla didattica, in grado di coinvolgere maggiormente gli studenti, anche grazie all'utilizzo avanzato delle tecnologie dell'informazione.
Ogni percorso presente sul sito “Risorse per docenti dai progetti nazionali” è corredato da un'ampia varietà di strumenti, materiali di studio, suggerimenti, unità teoriche di approfondimento, video-lezioni, simulazioni, test e prove per la verifica degli apprendimenti. Il sito conta centinaia di attività formative che possono essere visionate, sperimentate, scaricate e riproposte in classe. Le attività, espressione della ricerca didattica che ha ispirato le innovazioni curriculari delle Indicazioni nazionali, sono state progettate in maniera tale da integrarsi con facilità nel curricolo scolastico. Tutte le proposte sono personalizzabili in base ai vari contesti d'uso: ad esempio, una risorsa nata per la secondaria di I grado - la ex "scuola media" - potrà essere utilizzata, dopo un riadattamento da parte del docente, anche nel primo biennio della scuola superiore, e viceversa.
L'offerta formativa è frutto della collaborazione fra MIUR, ANSAS edesperti provienienti dai più importanti enti culturali, università, istituti di ricerca: dall'Accademia della Crusca al Goethe Institut, dall'Istituto e Museo di Storia della Scienza di Firenze all'Unione Matematica Italiana, dall'Associazione Docenti Italiani alla Società Italiana di Statistica.
I contenuti che appaiono sulla schermata iniziale del sito "pescano" dalla piattaforma in modalità random a ogni accesso, e sono proprio l'alternanza e il rinnovamento continuo della homepage a valorizzare lagrande varietà e l'estrema ricchezza della proposta complessiva.
L'ambiente offre un servizio di supporto online che ha una duplice natura, a seconda del tipo di necessità: per richieste di carattere didattico-disciplinare o metodologico è a disposizione l'indirizzo risorsedocentipon@indire.it; per questioni invece di carattere tecnico (navigazione del sito, download dei materiali, visualizzazione dei contenuti, etc.) è attiva l'email: help-risorsedocentipon@indire.it.
Via| Indirealert

25 settembre 2011

La scuola che si racconta – Storie di didattica


Il network di insegnanti e formatori “La Scuola che Funziona” lancia un grande progetto di ricerca/formazione basato sulla narrazione e sulla rielaborazione delle pratiche didattiche narrate. Un approccio al nostro sviluppo professionale, forse, inconsueto ma, di certo, molto vicino a come lavoriamo ed apprendiamo tutti i giorni dall'esperienza.
Giuseppe Tacconi dell’Università di Verona, Facoltà di Scienze della Formazione, CRED (Centro di Ricerca Educativa e Didattica), ci aiuterà in questo percorso. 
La partecipazione a questo progetto richiede la produzione di “narrazioni” (storie brevi) della propria pratica didattica e comporta un certo impegno di tempo e di pensiero.
La prima fase consiste nella raccolta di narrazioni; successivamente ci sarà una rielaborazione riflessiva che verrà validata dal gruppo stesso dei partecipanti. Il progetto ci porterà alla costruzione di un repertorio di dispostivi didattici generati dalla messa in  parola delle nostre pratiche.
Per saperne di più cliccate qui e troverete informazioni dettagliate sul progetto in forma di domande e risposte:http://tinyurl.com/62vbyh3

21 settembre 2011

Convegno DI.FI.MA

Ricevo e volentieri condivido per i colleghi di materie scientifiche  la segnalazione di DI.FI.MA (DIdattica della FIsica e della MAtematica in Rete).
Ricordiamo  il V Convegno DI.FI.MA. che si svolgerà come sempre a Torino, presso l'Aula Magna dell’ITIS Avogadro, il 5, 6 e 7 ottobre p.v.
Sul sito
http://www.difima.unito.it/difima11/ trovate:
- il programma
- le modalità d’iscrizione
- altre informazioni utili
Sulla piattaforma invece, nel corso ‘V CONVEGNO
DI.FI.MA. Materiali’ del modulo ‘Convegno permanente Fisica-Matematica’, trovate gli abstract degli interventi.
Il convegno di quest’anno ha alcune particolarità:
- I giorni 5 e 6 le attivita’ si svolgeranno nel pomeriggio per consentire la partecipazione a quei docenti che, avendo lezione di mattino, avrebbero difficoltà ad avere un permesso per tre giorni consecutivi;
- Per chi arriva da fuori Torino per altro, le mattinate possono essere dedicate ai vari eventi disponibili in città in occasione di Italia 150;
- Il giorno 7 sarà dedicato interamente (mattino e pomeriggio) a GeoGebra

A proposito di GeoGebra due informazioni aggiuntive:
- A fine agosto si e’ svolta a Linz la II Conferenza Internazionale di GeoGebra. In quell’occasione è stata presentata la versione GeoGebra 4.0, (GeoGebra 4.0 Release Candidate) in cui a breve verra’ implementato il CAS. Tuttavia già la versione attualmente scaricabile dal sito
www.geogebra.org presenta molte utilita’ nuove rispetto alla versione 3.
Alla Conferenza hanno partecipato rappresentanti dei due GeoGebra Institute Italiani, Torino e Bari.
- Anche quest’anno il CESEDI – Provincia di Torino ha inserito in catalogo, oltre al Convegno DIFIMA (pag. 72), un progetto su GeoGebra (pag 71 del Catalogo) in collaborazione con La Casa degli Insegnanti, che e’ partner del Dipartimento di Matematica nel GeoGebra Institute of Turin.”

12 settembre 2011

Esce il n^ 2 della webzine “Bricks”

E’ uscito ed è  scaricabile in formato .pdf (ma anche in formato e-book) il numero di settembre della rivista, dedicato agli e-book  e al loro utilizzo per la didattica. Da non perdere…

3 settembre 2011

European Shared Treasure (EST): un tesoro europeo per tutti noi!

Immagine 000Condivido dal n^ 58 della  newsletter dell’Indire ALERT (newsletter per l'innovazione della scuola dell'Agenzia Nazionale per lo Sviluppo dell'Autonomia Scolastica) la  segnalazione di  European Shered Treasure, spazio dove insegnanti, educatori e formatori di tutta Europa possono condividere le proprie esperienze.
Il sito, raggiungibile da qui nella versione in lingua italiana,  viene così presentato  :
EST: quid est? Cosa è esattamente EST e cosa posso trovare di utile in questo “tesoro europeo condiviso”? Partiamo da cosa non è: il repository della cooperazione europea tra scuole, organizzazioni formative e di educazione per adulti non è uno strumento per la ricerca di partner per progetti europei, anche se in verità contiene una miriade di contatti di docenti, educatori e formatori che hanno lavorato in dimensione europea.
Il “tesoro europeo condiviso” non è neppure stato sviluppato a fini statistici, benché racchiuda la documentazione di oltre 4.000 partenariati in cooperazione tra quasi 10.000 organizzazioni educative di 31 diversi paesi europei, 33 dal prossimo anno, finendo così per fornire anche la dimensione numerica della cooperazione educativa. E questo non solo in linea generale, ma fin nel dettaglio di quanti e quali progetti sono attivi per ogni ambito educativo (sono indicizzati oltre 300 educational fields) e per le diverse aree tematiche: dalla cittadinanza attiva all’inclusione sociale, dai nuovi media alla questione del riconoscimento, attraverso una lunga lista di argomenti di attualità nel panorama politico-strategico dei nostri anni.
Non è, infine, una cartina dei centri nevralgici dimensione europea dell’istruzione, anche se grazie alla ricerca per area geografica posso conoscere esattamente, per ogni Stato, regione, città o piccolo comune, quali organizzazioni hanno attivato dei partenariati transnazionali e posso inoltre visualizzare, grazie alle mappe interattive, i vettori degli scambi culturali.
In realtà, sì,
EST è tutto questo ma anche molto di più, perché è il luogo in cui vengono condivisi e valorizzati i risultati dei partenariati educativi realizzati nell’ambito del Lifelong Learning Programme, in particolare nei programmi settoriali Comenius, Grundtvig e Leonardo da Vinci.
In questo “tesoro condiviso” si possono quindi trovare materiali didattici di pronto uso, documenti, presentazioni, foto video e quant’altro, come pure cercare l’ispirazione per dar vita ad un nuovo progetto, e anche per evitare di replicare in maniera identica quanto già realizzato. A volte, infatti, quella che ci pareva un’idea inedita è già stata realizzata…
Se aggiungiamo, poi, che dall’estate 2011 la ricerca è stata resa più intuitiva e precisa, includendo la possibilità di affinare progressivamente i criteri per ottenere risultati sempre più mirati, ne risulta che un tour virtuale nell’apprendimento permanente, spaziando dal Portogallo alla Finlandia, dall’Islanda alla Turchia potrà davvero stimolare la nostra curiosità e motivarci ad allargare i nostri orizzonti.
E, alla fine, se qualcosa vi sarà piaciuto particolarmente, basta cliccare su “mi piace” ed il gioco è fatto: anche i social network ne saranno immediatamente al corrente!”

2 settembre 2011

The Super Book of Web Tools for Teachers

imageSegnalo un’ ulteriore risorsa (purtroppo in inglese) di “strumenti ” online utili nella didattica.
Il libro in .pdf, liberamente scaricabile da qui (previa registrazione gratuita al sito DocStoc) si propone come guida ragionata alle più interessanti risorse Educational presenti in Rete.
Le risorse sono suddivise a seconda del livello di scuola (da Elementary a High School, il cosiddetto range K-12) e sono frutto del lavoro di equipe di diversi educational bloggers
(George Couros, Patrick Larkin, Kelly Tenkely, Adam Bellow, Silvia Tolisano, Steven Anderson, Cory Plough, Beth Still, Larry Ferlazzo, Lee Kolbert, and Richard Byrne). 

Best Free Online Applications and Services–Migliori applicazioni e servizi online gratuiti


imageDa tempo seguo il blog Gizmo’s che già dall’introduzione chiarisce i suoi intenti, presentandosi come “catalogo” di programmi freeware. Ogni due o tre mesi aggiorna il suo database, arricchendolo di nuovi contenuti e applicazioni.
Ecco la sua ultima edizione, con tutte le risorse suddivise in 12 categorie principali (da Home and Office a Games) a loro volta suddivise in ulteriori sottocategorie.
Il sito è in inglese, ma si raccomanda per la completezza e la serietà nella catalogazione.