Il blog di Maria Lucia Ercole - tutor e coach Progetti LIM e Cl@ssi 2.0 Scuola DIGITALE (MIUR - ANSAS INDIRE)

Se desideri aggiungere nei preferiti /condividere il mio blog puoi utilizzare il menu a destra" ADD THIS".

Se invece vuoi seguire il mio blog, hai due possibilità:
1) ti iscrivi al servizio RSS cliccando sul pulsante Iscriviti a: Post (Atom) che trovi in fondo alla pagina. Se vuoi saperne di più sugli RSS, clicca qui.
2) lasci il tuo indirizzo di mail nella casella FOLLOW BY EMAIL. In questo modo ogni qualvolta scriverò nuovi post, automatica mente, una volta al giorno, il sistema invierà una mail con i nuovi contenuti aggiunti.

30 ottobre 2011

Documentazione Didattica 2.0 - dall'archivio alla comunità


newgold
Segnalo al seguente link i wiki che raccoglie i materiali del corso organizzato dall’  Agenzia Nazionale per lo Sviluppo dell'Autonomia Scolastica Nucleo Territoriale Veneto sui temi della documentazione multimediale. Come  riportato nella homepage “ L'evoluzione delle tecnologie dell'informazione e della comunicazione ha determinato un profondo cambiamento nel Progetto GOLD. La cosiddetta documentazione multimediale non è una forma di rappresentazione delle esperienze abbellita e resa più gradevole da nuove possibilità di utilizzare i linguaggi audiovisivi. Si tratta di una documentazione completamente nuova, fondata su un paradigma diverso: dal paradigma della rappresentazione si è passati, infatti, al paradigma della comunità.
La documentazione tradizionale era fondata sul “libro” come medium prevalente e sul linguaggio scritto, sul testo. Ciò comportava una separazione piuttosto netta tra “scrittori” e “lettori”, tra tempo della scrittura e tempo della lettura, limitando le possibilità di attivare relazioni professionali sulle buone pratiche.
Il
Web 2.0 consente oggi grandi possibilità di interazione, permette a tutti di condividere risorse, fa sì che tutti possano divenire “autori” , possano pubblicare i propri lavori, individuali e collettivi, in poco tempo, senza spesa e senza competenze tecniche specialistiche. Gli ambienti di condivisione e cooperazione, i social media , le web application permettono di pubblicare "in tempo reale" e di interagire immediatamente, di seguire la vita delle persone e dei gruppi e di "intromettersi" in essa, aprendo nuove strade alla documentazione, che prende forma ormai in una complessiva dimensione liquida di knowledge management , di comunità magmatica e di vita reale e virtuale insieme.

Grouply per creare gruppi di condivisione


Immagine 002
Per gestire i vostri gruppi di interesse usavate Google Groups ma ora lo avete abbandonato perché non vi permette più l’inserimento di file? Oppure usavate Ning ma da quando è a pagamento ci avete rinunciato?
Ho scoperto in questi giorni GROUPLY,  un applicativo online (disponibile anche in italiano) per la gestione di gruppi sociali che sin dalla sua HomePage definisce la sua mission” :connettere un mondo di persone che condividono i tuoi interessi e passioni”.
In effetti si tratta di un servizio in puro stile web 2.0 che permette di creare GRATUITAMENTE gruppi (aperti o chiusi, a seconda dei casi) nei quali i vari membri possono lavorare e progettare insieme (condividendo e-mail, blog, calendari, file video, testo, immagini), creare un blog, raccolte di musica, slide-show, condividere una lavagna di gruppo,  etc…
Può essere utilmente utilizzato anche in ambito educativo, in quanto consente il passaggio alla versione, sempre gratuita, Grouply for Education – Education Plan ( http://blog.grouply.com/education/) senza pubblicità, con 20 G di memoria e l’utilizzo gratuito di tutte le configurazioni PREMIUM.  Da inserire nella cassetta degli attrezzi.

23 ottobre 2011

Breve tutorial Notebook10 per Smart Board



In questi giorni ho terminato questo  "Breve tutorial Notebook 10 per Smart Board".
Buona lettura!!
Breve Tutorial Smart Notebook 10

18 ottobre 2011

Una rete di lavagne



Sono disponibili a questo indirizzo gli atti del convegno “Una Rete di Lavagne - Una giornata per  discutere dell’introduzione e dell’uso delle LIM nella scuola” svoltosi il 1/10/2011 a Trento.
Ricchi i contributi e molto interessanti soprattutto i materiali riguardanti gli approcci botton – down con il punto sulle sperimentazioni Open Source  Wiidea e Wii4Dida.
Qui potete trovare il programma completo.

4 ottobre 2011

Parte il progetto "Book in Progress"



Logo
Produrre i libri di testo all’interno delle scuole e affiancarli a video lezioni e assistenza online per gli alunni.
Stampare i libri di testo all’interno delle stesse scuole al fine di perfezionare la comprensione delle materie e per abbattere gli elevati costi derivanti dal loro abituale acquisto. Il tutto arricchito da video lezioni ed assistenza online rivolta agli studenti per consentire un più veloce recupero degli apprendimenti.
Si tratta di Book in Progress, iniziativa che coinvolge ben 300 docenti di tutte le scuole italiane e che ha nell’I.T.I.S. Majorana di Brindisi l’istituto capofila del progetto.
Grazie a Book in Progress si migliora significativamente l'apprendimento degli allievi e, contemporaneamente, si fornisce una risposta concreta ai problemi economici delle famiglie e del caro libri.
Il piano editoriale del Book in Progress prevede la realizzazione e la distribuzione dei libri di testo per le seguenti materie: italiano, storia, geografia, scienze naturali, chimica, inglese, fisica, diritto ed economia, matematica, informatica, tecnologia e disegno. Le classi coinvolte saranno, per il momento, le prime e le seconde dei Licei, degli Istituti Tecnici e degli Istituti Professionali.
La struttura del Book in Progress, come si legge nel sito stesso del progetto, consente di variare, sulla base delle esigenze didattiche, formative e degli apprendimenti degli allievi, i contenuti da trasmettere. Viene quindi valorizzata ulteriormente la funzione del docente e si concretizza la personalizzazione degli interventi formativi.
Per avere tutte le informazioni a disposizione su Book in Progress, e per visionare anche le prime pagine del progetto su alcune discipline, visitare il sito ufficiale.
Via|Innovascuola