Il blog di Maria Lucia Ercole - tutor e coach Progetti LIM e Cl@ssi 2.0 Scuola DIGITALE (MIUR - ANSAS INDIRE)

Se desideri aggiungere nei preferiti /condividere il mio blog puoi utilizzare il menu a destra" ADD THIS".

Se invece vuoi seguire il mio blog, hai due possibilità:
1) ti iscrivi al servizio RSS cliccando sul pulsante Iscriviti a: Post (Atom) che trovi in fondo alla pagina. Se vuoi saperne di più sugli RSS, clicca qui.
2) lasci il tuo indirizzo di mail nella casella FOLLOW BY EMAIL. In questo modo ogni qualvolta scriverò nuovi post, automatica mente, una volta al giorno, il sistema invierà una mail con i nuovi contenuti aggiunti.

10 febbraio 2013

Flipped Classroom #1

 

flipped blackboard

Già da diversi anni ho iniziato ad interessarmi della cd. Flipped Classroom ossia di quella nuova metodologia didattica che sta da tempo prendendo piede, soprattutto negli U.S.A.

Per il Convegno di Didamatica di Torino del 2011 avevo infatti presentato un paper e un poster sulla REVERSE INSTRUCTION o FLIP TEACHING (tutti sinonimi del più utilizzato termine Flipped Classroom).     

Ma cosa significa impostare la propria didattica secondo tale metodologia?  Si tratta di introdurre nelle proprie aule un sistema che, “attraverso l’uso delle tecnologie, inverte il tradizionale schema di insegnamento/apprendimento. La lezione prodotta su video viene svolta fuori dalla classe a casa, mentre in classe con l’insegnante si realizzano attività applicative e di approfondimento” (cit. da Gruppo di Discussione sulla Flipped Classroom creato dall’ADI - Associazione Docenti Italiani).

Ecco in qs interessanti infografiche, spiegate in dettaglio in ”  Capovolgere il lavoro in classe saltando la lezione ex cathedra”

1. cos’è la FC  flipped_italiano

 

 

 

 

 

 

 

 

 

key factors 2. Fattori chiave che favoriscono la FC

 

 

 

 

 

 

3. Come funzionacome funziona

 

 

 

 

 

 

 

L’ADI ha approfondito la tematica della Flipped Classroom anche nel corso di un seminario (agosto- settembre 2012)   Flipped classroom Innovare la scuola con le tecnologie del Web 2.0. Ecco  gli atti finali nella presentazione del Prof.  G. Cecchinato.